Il servizio di produzione su richiesta di 3D Systems converte 140 progetti differenti in prototipi e parti di produzione per “l'estetica integrata” delle moto P51 Combat Fighter.

I progettisti industriali temono un momento critico: quando il loro progetto si scontra con la realtà della produzione.

Confederate Motors has faced that moment many times in the past, but not recently. Its collaboration with 3D Systems On Demand Manufacturing, Quickparts, has given the bespoke motorcycle company the ability to turn even its most wildly imaginative designs into physical reality.

Situazioni previste e impreviste

3D Systems provides Stereolithography (SLA) and Selective Laser Sintering (SLS) prototypes and molds that have accelerated product development and helped ensure quality for Confederate Motors. 

Questo tipo di competenza di stampa 3D è atteso da parte di 3D Systems. I kit di assemblaggio sviluppati insieme, che includono 140 parti differenti che 3D Systems produce su base just-in-time (JIT) utilizzando i processi di lamiere metalliche e fresatura CNC tradizionali, sono forse meno attesi.

"Il rapporto con 3D Systems è probabilmente la cosa migliore che mi sia successa da quando ho avviato la mia attività", afferma Matt Chambers, fondatore e CEO di Confederate Motors. "Permette di alleviare la pressione sul nostro piccolo team consentendoci di concentrarci su ciò che amiamo fare, ossia progettare le migliori moto possibili".

Partner nell'innovazione inarrestabile

Confederate Motors is a 25-year-old company that is unabashedly passionate about what it does—design and manufacture exclusive motorcycles in small batches of around 60 machines for each model version.

L'azienda caratterizza la sua estetica di progettazione "chiara, funzionale e scrupolosa, paragonabile alla minuziosità dei dettagli di uno scheletro". Il processo di progettazione stesso potrebbe essere descritto come innovazione inarrestabile nel suo significato più puro.

La produzione su richiesta di 3D Systems è il partner perfetto per un'azienda che reinventa costantemente la nozione sull'aspetto e le prestazioni di una moto.

Dopo aver discusso delle esigenze e dei desideri di Confederate Motors durante le prime riunioni a fine 2014, è stato deciso che il miglior valore sarebbe stato apportato da 3D Systems tramite una sola officina per centinaia di prototipi, stampi e parti di produzione. La gamma di parti va dal collettore di aspirazione alla chiave per avviare la moto.

Il telaio, lo sterzo e il braccio girevole per P51 Combat Fighter sono tutte parti prodotte e lavorate da 3D Systems. Le parti in fibra di carbonio, ossia i parafanghi anteriori e posteriori, il filtro dello scarico e il paracatena, sono prodotte da modelli SLA stampati con materiale Accura PEAK su una stampante SLA 3D Systems. 

“Con l'eccezione di alcuni componenti per motori, cablaggi, ruote, pneumatici e illuminazione, 3D Systems produce tutti i pezzi per Fighter", afferma Jordan Cornille, progettista di Confederate Motors. "Risparmiamo un'enorme quantità di tempo e diversi grattacapi grazie alla capacità di consolidamento della produzione di parti con un unico fornitore principale. Le parti funzionano meglio se sono prodotte dallo stesso fornitore e noi possiamo assicurare che la finitura della parte sia perfetta".

Dal prototipo alla produzione

L'accuratezza e la qualità delle parti caratterizza ogni processo di 3D Systems, a partire dalle parti prototipali e terminando con le revisioni dei progetti e le parti di produzione finali.

"La cosa che ci fa tardare di più durante la creazione dei prototipi è quando la parte non è come ci si aspettava”, afferma Jason Reddick, responsabile della produzione di Confederate. “Le parti di 3D Systems per G2 P51 sono arrivate esattamente nell'ordine in cui le abbiamo richieste, senza alcun ritardo. Il prototipo è stato realizzato nei tempi previsti e completato anche prima della scadenza, superando le nostre previsioni di diversi giorni. Si tratta del miglior prototipo che abbiamo mai creato".

Il processo QuickCutCNC utilizzato da 3D Systems interpreta il progetto CAD del cliente e sposta i dati su macchine CNC di alta qualità. Il processo produce parti che possono sostituire i prototipi realizzati mediante produzione additiva con materiali di grado industriale.

La produzione su richiesta di 3D Systems dispone di una struttura di produzione di lamiere metalliche all'avanguardia che include formatura di metallo, taglio/tranciatura laser, lavorazione CNC, saldatura e finitura di celle, in maniera integrata verticalmente. Sono disponibili macchine per gestire sia i prototipi sia i cicli di produzione di involucri e alloggiamenti in lamiera metallica di alta qualità, pressoché di qualsiasi dimensione.

Se 3D Systems non può produrre la parte stessa, può tuttavia contribuire ad assicurare la qualità, proprio com'è avvenuto con la fornitura dei modelli master SLA per le parti in fibra di carbonio P51. 

“3D Systems ci permette di progettare forme e stampi eccezionali da materiali solidi", afferma Cornille. "Le macchine sono talmente precise che le modifiche da apportare tra prototipo e produzione sono davvero esigue. Abbiamo solo dovuto apportare alcune regolazioni al progetto".

L'approvazione della critica

Il design ispirato al drag-racing americano e la capacità di G2 P51 Combat Fighter di offrire senza alcun problema una coppia di 200 piedi-lb (271 N m), lasciano senza parole persino i critici più esigenti.

Nella sua recensione su Cycle World, Paul d’Orleans loda "l'estetica integrata (di P51) che perfeziona il messaggio di pura virilità... Confederate ha seguito fedelmente il progetto, attirando maggiormente l'attenzione dei pedoni rispetto a qualsiasi moto io abbia mai guidato, con potenza e tonalità del rombo eccezionali, oltre a un'estetica unica".

Su Digital Trends, Andrew Hard scrive: “I veicoli dell'azienda sono ispirati da uno spirito primordiale e ribelle che ricorda lo stile americano, creando dei pezzi spartani ma affascinanti... arte pura dal sapore storico".

Libertà di progettazione

Per Matt Chambers e il suo team presso Confederate Motors, lavorare con 3D Systems non è una semplice collaborazione ma una fonte importante di libertà, fattore che l'azienda valorizza al di sopra di qualsiasi altra cosa.

"Per me è impossibile spiegare a parole quanto sia importante avere la libertà di fare qualcosa in cui siamo davvero bravi: progettare. Il nostro programma è cambiato completamente, non solo per le moto a cui stiamo lavorando ma anche per i quattro o cinque nuovi progetti di moto a cui lavoreremo nei prossimi tre-quattro anni".

Per Jordan Cornille, le tecnologie e il know-how di 3D Systems sono i motori principali che alimentano l'entusiasmo che sta alla base di Confederate Motors.

"Siamo soddisfatti del fatto che i nostri progetti e processi decisionali siano rapidi: in questo modo siamo in grado di offrire ai clienti tutte le soluzioni possibili in un determinato arco temporale. Non produciamo migliaia di copie di ogni modello e 3D Systems ci permette di modificare frequentemente i progetti senza spendere migliaia di dollari in strumentazione".